Fallimento 180/2020

mercoledì, 08 settembre 2021 ore 12:58

TRIBUNALE DI BRESCIA

FALLIMENTO n. 180/2020

Giudice Delegato Dott. Stefano Franchioni

Curatore Dott. Giovanni De Pandis

 

***

Invito a presentare offerte migliorative per l’acquisto del ramo d’azienda costituito dall’autorizzazione al trasporto conto terzi.

 

Il fallimento n. 180/2020 Trib. di Brescia è titolare dell’autorizzazione al trasporto conto terzi con licenza comunitaria n. 88185 scadente il 3/7/2022.

 

La procedura è interessata a ricevere offerte irrevocabili di acquisto al fine di realizzare il ramo di azienda costituito dall’autorizzazione al trasporto facendo presente che è già pervenuta offerta alle seguenti condizioni:

1)    prezzo di acquisto Euro 3.500,00;

2)    deposito cauzionale costituito con versamento di Euro 3.500,00 nel conto della procedura.

OGGETTO DELLA VENDITA:

E’ posto in vendita il ramo di azienda composto da:

  • autorizzazione al trasporto con licenza comunitaria n. 88185 scadente il 3/7/2022.

PROPOSTA DI ACQUISTO

Gli offerenti dovranno consegnare la proposta di acquisto entro e non oltre le ore 12:00 del giorno 17/12/2021 presso lo studio del curatore Dott. Giovanni De Pandis in Brescia, Via L. Einaudi n. 26, in busta chiusa, recante all’esterno la sola dicitura “Fall. 180/20”.

La proposta di acquisto - che non potrà essere presentata per persona da nominare, a pena di inefficacia e di inammissibilità - dovrà contenere:

  1. espressa indicazione che l’offerta è irrevocabile;
  2. copia dei documenti identificativi dell’offerente e, nel caso di persona giuridica, originale di certificato del Registro delle imprese (ovvero, per le società con sede all’estero, del corrispondente registro) da cui risulti la spettanza dei poteri di rappresentanza legale, di data non antecedente il decimo giorno di calendario precedente la data di consegna della busta contenente l’offerta;
  3. indicazione del prezzo offerto, non inferiore ad Euro 3.500,00;
  4. modalità di pagamento: il prezzo dovrà essere saldato entro e non oltre 3 giorni dall’aggiudicazione dei beni;
  5. deposito cauzionale pari almeno al 10% del prezzo offerto da costituire con assegno circolare intestato a “Fallimento n. 180/20 Trib. di Brescia”.

CONDIZIONI DELLA VENDITA

La vendita avviene mediante la presentazione di offerte irrevocabili in busta chiusa presso lo studio del curatore Dott. Giovanni De Pandis, come sopra precisato.

L’apertura delle buste avverrà alle ore 14:00 del giorno 17/12/2021 presso lo studio del curatore.

In caso di mancanza di offerte, si procederà all’aggiudicazione in favore del soggetto che ha già depositato proposta di acquisto irrevocabile del ramo d’azienda al prezzo di Euro 3.500,00.

In presenza di offerte, si procederà a gara tra gli offerenti con rilancio minimo di Euro 500,00.-

In caso di versamento della cauzione e successiva mancata partecipazione alla gara l’offerente perderà la cauzione a titolo di penalità.

La mancata partecipazione all’atto definitivo di vendita comporterà la decadenza dell’aggiudicazione e l’incasso definitivo da parte della procedura, a titolo di penale, della cauzione versata.

L’atto definitivo di vendita verrà stipulato non appena ottenute la necessaria autorizzazione da parte del Giudice Delegato e comunque dopo il pagamento dell’intero prezzo.

La vendita è regolata dagli artt. 107 e seguenti L.F.

Il Giudice Delegato potrà in ogni momento sospendere le operazioni di vendita ex art. 108 L.F., nonché dichiarare inaccettabili offerte presentate in difetto dei requisiti previsti dalla legge e dal bando di vendita.

Spese di trasferimento dell’azienda, notarili, tasse registro e tutte le spese, anche di pubblicazione nel Registro delle Imprese o presso gli enti competenti saranno ad esclusivo carico dell’aggiudicatario in aggiunta al prezzo e dovranno da quest’ultimo essere versate al curatore od al notaio incaricato, prima o contestualmente alla stipula dell’atto di vendita.

La vendita oggetto del presente avviso costituisce vendita forzata ed è soggetta all’applicazione delle disposizioni di cui agli artt. 2919 e segg. Cod. Civ.

I beni e i rapporti giuridici ricompresi nell’Azienda saranno trasferiti nello stato in cui si trovano, con esclusione di qualsivoglia responsabilità in capo alla procedura e con rinuncia ad ogni eccezione e garanzia da parte dell’aggiudicatario.

L’esistenza di eventuali vizi o mancanza di qualità o difformità dei beni compresi nel patrimonio aziendale nonché oneri di qualsiasi genere ovvero derivanti dall’eventuale necessità di adeguamento dei beni alle leggi vigenti, anche se occulti o comunque non evidenti ed anche se comportanti la non commerciabilità di tali beni, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo e tantomeno alla risoluzione o all’annullamento dell’atto di trasferimento dell’azienda o dei singoli beni, dovendo gli interessati considerare tali condizioni di vendita e l’alea ad esse connessa per determinare l’offerta.

Il presente annuncio sarà pubblicato nel Portale delle vendite pubbliche, nel sito www.bresciaonline e per estratto nel Giornale di Brescia e non costituisce offerta al pubblico di cui all’art. 1336 del Cod. Civ.

 

Per ulteriori informazioni, rivolgersi al curatore fallimentare indirizzando le richieste alla PEC [email protected]

 

Brescia, 25 novembre 2021

 

il curatore

Dott. Giovanni De Pandis

 

 




< Indietro