Concordato preventivo n. 23/2021 Tribunale di Brescia

giovedì, 22 dicembre 2022 ore 12:31

TRIBUNALE DI BRESCIA

Concordato preventivo n. 23/2021

Giudice Delegato: dott. Alessandro Pernigotto

Commissario Giudiziale: dott.ssa Laura Mazzolari

Liquidatore Giudiziale dott.ssa Roberta Tegoletti

* * *

AVVISO DI VENDITA CON MODALITÀ ASINCRONA TELEMATICA

II ESPERIMENTO in data 7 marzo 2023

III ESPERIMENTO in data 9 marzo 2023 

Gestore della vendita: Zucchetti Software Giuridico srl

Portale del Gestore: https://www.fallcoaste.it/

**********

La sottoscritta Dott.ssa Roberta Tegoletti, Liquidatore Giudiziale del Concordato n. 23/2021, pone in vendita la proprietà dei seguenti beni, come di seguito descritti.

Lotto Unico

Piena ed esclusiva proprietà

Giacenze di magazzino

composte da filati, ma in prevalenza da capi finiti, il cui valore complessivo è stato periziato in euro 1.799.000,00 al 23/12/2020: trattasi di maglieria di produzione totalmente italiana di pregio in lana, cashmere, seta e cotone e accessori avente come ambito commerciale principale il settore del lusso, rimanenze così come meglio identificate nella perizia agli atti a cui si rimanda

 Si segnala che le quantità descritte in perizia sono indicative, è prevista la possibilità di verifica inventariale a carico di ogni interessato. Ad ogni modo il prezzo base d’asta è quello indicato nel presente bando.

 

Prezzo per II ESPERIMENTO

OFFERTA IN BUSTA CHIUSA

Prezzo base d’asta:                           Euro    1.349.250,00

Rilancio Minimo Obbligatorio:       Euro         10.000,00

 

Si precisa che in fase di presentazione dell’offerta e di rilancio in aumento in caso di gara non è consentito l’inserimento di importi con decimali.

 

Il tutto come meglio identificato e descritto nelle perizie estimative redatte dall’Ing. Giulio Pagani che formano parte integrante del presente bando e alle quali si rimanda per una più dettagliata descrizione dei beni, e che l’offerente dichiara di accettare con la sottoscrizione dell’offerta.

Visto l’art.107 L.F. il Liquidatore propone la cessione dele rimanenze di magazzino secondo la seguente procedura. 

CONDIZIONI DELLA VENDITA

- Chi risulterà aggiudicatario definitivo dovrà versare il saldo del prezzo e di ogni altro onere inerente per procedere con la cessione; 

- Si precisa che il Giudice Delegato può in ogni momento sospendere le operazioni di vendita ex art. 108 L.F., nonché dichiarare inaccettabili offerte presentate in difetto dei requisiti previsti dalla legge e del presente bando ovvero impedire il perfezionamento della vendita nelle ipotesi indicate dallo stesso art. 108 Legge Fallimentare. 

- Sono a carico dell’aggiudicatario le spese sostenute nonché́ le spese e gli onorari per la realizzazione e la gestione della procedura d’asta, nella misura di euro 3.000,00 oltre IVA, da versare alla società S-Mart S.R.L. entro il termine ultimo di 15 giorni dall’aggiudicazione, le prove degli avvenuti versamenti dovranno essere fornite alla società all’indirizzo: [email protected]

I beni saranno venduti in asta secondo la formula “visto piaciuto” nello stato di fatto e di diritto i cui si trovano.

- I beni saranno messi nella disponibilità dell’aggiudicatario previo versamento del saldo prezzo.

- Ai sensi dell’art. 107 l.f. è possibile rateizzare il saldo del prezzo. Si applicano, in quanto compatibili, le disposizioni di cui agli articoli 569, terzo comma, terzo periodo, 574, primo comma, secondo periodo e 587, primo comma, secondo periodo, del Codice di procedura civile: pertanto in caso di versamento rateale pari al massimo a nr. 15 rate mensili, detta circostanza dovrà essere precisata nell’offerta e precisamente dovrà essere presentata fideiussione bancaria a prima richiesta emessa da primario Istituto entro 25 giorni dall’aggiudicazione, in caso di assenza di presentazione della fideiussione (che il liquidatore dovrà verificare) e o in caso di diniego del liquidatore rispetto alla idoneità della garanzia prestata e presentata, l’aggiudicatario dovrà provvedere al versamento del saldo del prezzo entro e non oltre 40 giorni dall’aggiudicazione in caso che la fideiussione non sia presentata o entro 40 giorni dal diniego del Liquidatore rispetto alla idoneità della garanzia presentata.

Per tutto quanto non previsto si applicano le vigenti norme di legge.

PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE E CAUZIONE

Gli interessati all’acquisto – esclusi i soggetti a cui è fatto divieto dalla legge - dovranno formulare le offerte irrevocabili di acquisto esclusivamente in via telematica, personalmente ovvero a mezzo di avvocato ma solo per persona da nominare, a norma dell’art. 579, ultimo comma, c.p.c., tramite il modulo web accessibile tramite apposita funzione presente all’interno dell’annuncio pubblicato su https://www.fallcoaste.it/ al quale l’interessato viene re-indirizzato cliccando il bottone “Fai un’offerta”. Per partecipare occorre la registrazione al sito www.fallcoaste.it e rispettare i requisiti di identificazione, iscrizione ed offerta, incluso il versamento della cauzione, come indicato nell’avviso di vendita. Gli ammessi alla gara parteciperanno accedendo al sito con le credenziali scelte in fase di registrazione. Riceveranno notifica dal gestore (via e-mail, all'e-mail indicata in fase di registrazione) dopo il termine per il deposito delle offerte e prima dell'avvio della gara.

Le offerte di acquisto dovranno essere depositate entro le ore 12:00 del giorno 6 marzo 2023 (medesimo termine per entrambi gli esperimenti).

 

L’offerta d’acquisto è irrevocabile e deve contenere:

1.il cognome e nome, luogo e data di nascita, stato civile, codice fiscale e/o partita IVA, residenza, domicilio, qualora il soggetto offerente risieda fuori dal territorio dello Stato e non abbia un codice fiscale rilasciato dall’autorità dello Stato, dovrà indicare il codice fiscale rilasciato dall’autorità fiscale del paese di residenza o analogo codice identificativo come previsto dall’art. 12 c. 2 del D.M. n. 32 del 26.2.2015; se l’offerente è coniugato in comunione legale di beni dovranno essere indicati anche i dati del coniuge, invece, per escludere il bene aggiudicato dalla comunione legale è necessario che il coniuge, tramite il partecipante, renda la dichiarazione prevista dall’art. 179, del codice civile, allegandola all’offerta; se l’offerente è minorenne, l’offerta dovrà essere sottoscritta digitalmente da uno dei genitori, previa autorizzazione del Giudice Tutelare; se l’offerente è un interdetto, un inabilitato o un amministrato di sostegno l’offerta deve essere sottoscritta dal tutore o dall’amministratore di sostegno, previa autorizzazione del giudice tutelare;

2.l’ufficio giudiziario presso il quale pende la procedura;

3.l’anno e il numero del Concordato;

4.il numero o altro dato identificativo del lotto;

5.l’indicazione del Liquidatore del Concordato;

6.la data e l’ora fissata per l’inizio delle operazioni di vendita;

7.il prezzo offerto, che non potrà essere inferiore rispetto al prezzo base a pena inammissibilità dell’offerta;

8.il termine per il versamento del saldo prezzo;

9.l’importo versato a titolo di cauzione;

10.la data, l’orario e il numero di CRO del bonifico effettuato per il versamento della cauzione;

11.il codice IBAN del conto sul quale è stata addebitata la somma oggetto del bonifico;

12.l’indirizzo della casella di posta elettronica certificata utilizzata per trasmettere l’offerta e per ricevere le comunicazioni previste;

13.l’eventuale recapito di telefonia mobile ove ricevere le comunicazioni previste.

14. Marca da bollo

15. in caso di volontà di eseguire il saldo del prezzo ratealmente, indicazione che il saldo prezzo verrà pagato mediante rate mensili, indicando il numero di rate, l’importo e la periodicità.

All’offerta dovranno essere allegati obbligatoriamente e a pena di inammissibilità:

-          copia del documento d’identità e copia del codice fiscale del soggetto offerente;

-          la documentazione, attestante il versamento (segnatamente, copia della contabile di avvenuto pagamento) tramite bonifico bancario sul conto della procedura dell’importo della cauzione, da cui risulti il codice IBAN del conto corrente sul quale è stata addebitata la somma oggetto del bonifico;

-          se il soggetto offerente è minorenne, copia del documento d’identità e copia del codice fiscale del soggetto offerente e del soggetto che sottoscrive l’offerta, nonché copia del provvedimento di autorizzazione;

-          se il soggetto offerente è un interdetto, un inabilitato o un amministrato di sostegno, copia del documento d’identità e copia del codice fiscale del soggetto offerente e del soggetto che sottoscrive l’offerta, nonché copia del provvedimento di nomina del sottoscrittore e dell’autorizzazione del giudice tutelare;

-          se il soggetto offerente è una società o persona giuridica, copia della visura camerale e del documento da cui risultino i poteri ovvero la procura o l’atto di nomina che giustifichi i poteri;

-          se l’offerta è formulata da più persone, copia della procura rilasciata dagli altri offerenti per atto pubblico o scrittura privata autenticata in favore del soggetto che sottoscrive l’offerta;

L’offerente dovrà versare anticipatamente, a titolo di cauzione, una somma almeno pari al dieci per cento (10%) del prezzo offerto, esclusivamente tramite bonifico bancario su conto corrente bancario intestato al CONCORDATO PREVENTIVO 23/2021 IBAN: IT56 P056 9611 2000 0001 6354 X55.

 

Il bonifico, con causale “Versamento Cauzione C.P. 23/2021 ASTA DEL ________”, dovrà essere effettuato in modo tale che l’accredito delle somme abbia luogo entro l’inizio dell’udienza di vendita telematica.

Qualora il giorno fissato per l’udienza di vendita telematica non venga riscontrato l’accredito delle somme sul conto corrente intestato alla procedura, secondo la tempistica predetta, l’offerta sarà considerata inammissibile.

L’offerente deve procedere al pagamento del bollo dovuto per legge (attualmente pari ad € 16,00) in modalità non telematica. Si invitano gli offerenti a predisporre un’autocertificazione in cui venga attestato il n. di marca da bollo unitamente a dichiarazione dell’annullamento della stessa ai fini della presentazione della stessa.

In caso di mancata aggiudicazione e all’esito dell’avvio della gara in caso di plurimi offerenti, l’importo versato a titolo di cauzione (al netto degli eventuali oneri bancari) sarà restituito ai soggetti offerenti non aggiudicatari. La restituzione avrà luogo esclusivamente mediante bonifico sul conto corrente utilizzato per il versamento della cauzione.

L’offerta è irrevocabile ai sensi dell’art. 571 comma 3 c.p.c..

 

SVOLGIMENTO DELLE OPERAZIONI D’ASTA

II ESPERIMENTO

La partecipazione degli offerenti all’udienza di vendita telematica avrà luogo esclusivamente tramite l’area riservata del sito https://www.fallcoaste.it/. Decorso il termine per l’iscrizione alla gara il Notaio visualizzerà le offerte pervenute telematicamente e i documenti ad esse allegati e autorizzerà gli offerenti a partecipare all’asta inviando loro un codice PIN personale che verrà richiesto ad ogni rilancio per validare l'offerta.

Gli offerenti telematici autorizzati a partecipare alla gara dovranno effettuare il login alla pagina della vendita nella data e ora indicati per l’inizio della gara.

Si precisa che anche nel caso di mancata connessione da parte dell’unico offerente, l'aggiudicazione potrà comunque essere disposta in suo favore.

Nell’ipotesi di presentazione di più offerte valide si procederà con gara telematica tra gli offerenti con la modalità asincrona sul prezzo offerto più alto; la gara, quindi, avrà inizio subito dopo l’apertura delle offerte telematiche ed il vaglio di ammissibilità di tutte le offerte ricevute.

Le offerte giudicate regolari abiliteranno automaticamente l’offerente alla partecipazione alla gara.

La gara avrà la durata dalle ore 15.30 del giorno 07/03/2023 alle ore 12.00 del 08/03/2023.

Qualora vengano effettuate offerte negli ultimi 10 (dieci) minuti prima del predetto termine, la scadenza della gara sarà prolungata, automaticamente, di 10 (dieci) minuti per dare la possibilità a tutti gli offerenti di effettuare ulteriori rilanci, e così di seguito fino a mancata presentazione di ulteriori offerte in aumento nel periodo del prolungamento.

Il Notaio provvederà all’aggiudicazione entro il giorno immediatamente successivo alla scadenza della gara. Nel caso in cui non vi siano state offerte in aumento in fase di gara, l’aggiudicazione avverrà sulla scorta degli elementi di seguito elencati (in ordine di priorità):

- maggior importo del prezzo offerto;

- a parità di prezzo offerto, maggior importo della cauzione versata;

- a parità altresì di cauzione prestata, minor termine indicato per il versamento del prezzo;

- a parità altresì di termine per il versamento del prezzo, priorità temporale nel deposito dell’offerta.

 

SALDO DEL PREZZO

In ogni caso ogni definitiva determinazione circa la cessione dei beni mobili (filati) in questione sarà soggetta all’autorizzazione degli organi della procedura. Ove gli organi della procedura autorizzino la cessione, verrà dato corso, da parte del Notaio Giovanni Posio al trasferimento dei beni aggiudicati a mezzo di rogito notarile;

L'aggiudicatario dovrà versare il saldo prezzo, al netto della cauzione, direttamente al Liquidatore Giudiziale Dott.ssa Roberta Tegoletti, secondo le modalità che verranno indicate, entro il termine improrogabile di 40 giorni dall'aggiudicazione o in caso di opzione di pagamento del saldo del prezzo mediante rateazione dovrà presentare fideiussione entro 25 giorni dall’aggiudicazione (vedasi paragrafo “condizioni della vendita”) dell’importo che verrà pagato ratealmente.

In caso di rifiuto o inadempimento dell’obbligo di versare il saldo prezzo da parte dell’aggiudicatario l’aggiudicazione si intenderà revocata automaticamente e la cauzione a corredo dell’offerta sarà trattenuta a titolo di caparra confirmatoria per l’inadempimento, salvo il risarcimento del maggior danno.

Si precisa che il Giudice delegato può in ogni momento sospendere le operazioni di vendita ex art.108 L.F, qualora ricorrano gravi e giustificati motivi ovvero qualora il prezzo offerto risulti notevolmente inferiore a quello giusto, tenuto conto delle condizioni di mercato.

Sono a carico dell’aggiudicatario le spese sostenute nonché́ le spese e gli onorari per la realizzazione e la gestione della procedura d’asta, nella misura dello 3.000,00 oltre IVA, da versare alla società S-Mart S.R.L. entro 15 giorni dall’aggiudicazione e le prove degli avvenuti versamenti dovranno essere fornite alla società alla mail: [email protected]

Con la partecipazione alla gara gli offerenti dichiarano di essere a conoscenza di tutto quanto riguarda i beni oggetto delle vendite all’asta di cui alla presente istanza e di avere preso visione e di accettare, senza riserva alcuna, le norme, le condizioni, i termini e le informazioni riportate nel presente documento e nei documenti ivi richiamati.

***  ***  ***  ***

Per supporto tecnico durante le fasi di registrazione, di iscrizione alla vendita telematica e di partecipazione, è inoltre possibile ricevere assistenza, contattando il Gestore.

La partecipazione alla vendita implica

- la lettura integrale della relazione peritale e dei relativi allegati;

- l’accettazione incondizionata di quanto contenuto nel presente avviso, nel regolamento di partecipazione e nei suoi allegati.

 

Per la conoscenza dei beni ogni interessato deve farne richiesta via e-mail indirizzata al Liquidatore dott.ssa Roberta Tegoletti: [email protected]@lostudiotelematico.it.

Per informazioni relative al deposito dell’offerta telematica contattare S-Mart: tel. 030/5780453.

 

PUBBLICITÀ

Il Liquidatore provvederà a rendere pubblico il bando di vendita ed a garantire la massima partecipazione come segue:

1) Pubblicità sul Portale delle Vendite Pubbliche: https://pvp.giustizia.it/pvp/;

2) Pubblicazione sul Giornale di Brescia di un annuncio sintetico della vendita;

3) Pubblicità telematica sui siti internet https://aste.bresciaonline.it/, e www.astegiudiziarie.it dove verranno evidenziate le condizioni di gara e verranno messe a disposizione le citate perizie di stima in formato non modificabile dall’utente;

4) Notifiche di legge;

5) Oltre ad eventuale ulteriore pubblicità a discrezione degli organi della procedura.

Brescia, lì

 

 

Terzo esperimento di Vendita del 9 marzo 2023

In caso di asta deserta del secondo tentativo di vendita il giorno 9 marzo 2023 si terrà il terzo tentativo d’asta alle medesime condizioni e secondo le stesse modalità del precedente esperimento.

La gara avrà la durata dalle ore 15.30 del giorno 09/03/2023 alle ore 12.00 del 10/03/2023.

Il prezzo base d’asta per il terzo esperimento è pari a:

 

Prezzo base d’asta:                           Euro    1.225.392,00

Rilancio Minimo Obbligatorio:       Euro         10.000,00

 

Le offerte di acquisto dovranno essere depositate entro le ore 12:00 del giorno 6 marzo 2023 (medesimo termine per entrambi gli esperimenti).

 

La cauzione minima da versare contestualmente all’offerta ed entro il termine del 6 marzo 2023 sarà sempre pari al 10% del prezzo offerto. Il rilancio minimo obbligatorio sarà sempre pari ad euro 10.000,00.

 

Brescia,

Il Liquidatore Giudiziale

Dott.ssa Roberta Tegoletti




< Indietro